L’anziano che inventa la propria morte per passare il Natale in famiglia

651
Published on 17 dicembre 2017 by

Le festività natalizie sono motivo di gioia per molti, ma anche causa di grande solitudine e tristezza per altri.

Il detto “Natale con i tuoi” sembra avere ormai fatto il suo tempo e molti preferiscono trascorrere il Natale lontani dai propri parenti.

Questa scelta, in molti casi, può avere una sua giustificazione se si da retta ai dati secondo i quali le festività sono tra i momenti di maggiore stress per molte persone, dal momento che il riunirsi con i parenti genera spesso conflitti che la lontananza manteneva sopiti.

In ogni caso, molti preferiscono concedersi una vacanza, a Natale, e partire per mete esotiche, altri sono immersi negli impegni lavorativi che non conoscono feste comandate.

Una cosa è certa: ciò che decidiamo di fare a Natale ha sempre delle ripercussioni su coloro che ci amano e che sperano in questo momento per potersi riunire con coloro a cui vogliono bene.

Il video di questo anziano signore, costretto ad inventarsi la propria morte per attirare l’attenzione di figli e nipoti a Natale, ben lo dimostra.

Il video comincia con varie chiamate telefoniche con le quali i figli comunicano di non poter trascorrere il Natale con il proprio padre, che appare qui già vedovo.

Tristi serate, prima della vigilia di Natale, che l’uomo trascorre a cucinare per sé stesso e pasti consumati ad un tavolo di cui lui è il solo commensale.

E poi l’annuncio della morte che arriva per telegramma ai vari famigliari che, in un attimo, comprendono di avere perso qualcosa di prezioso, con la triste consapevolezza e il rimorso di non aver saputo sfruttare il tempo che all’anziano genitore ancora rimaneva in maniera appropriata.

Ai funerali dell’anziano genitore non possono rifiutarsi di partecipare, per cui tutti partono, anche da posti lontanissimi, per riunirsi a casa del padre defunto e concedergli l’ultimo saluto.

Grande è la sorpresa quando, entrati in casa, non si trovano di fronte ad un arredamento funebre ma solo ad una casa addobbata per il Natale.

Ed ancor più grande è la sorpresa quando l’anziano padre e nonno fa capolino dalla cucina, vivo e vegeto.

L’anziano fa qualche passo verso i parenti attoniti e quasi scusandosi dice: “in quale altro modo avrei potuto sperare di riunirvi…?”.

Il pianto per la scomparsa si trasforma nella gioia del ritrovarsi, ancora una volta. La nipotina salta tra le braccia del nonno e tutti si riuniscono intorno alla tavola, già imbandita, dove si è pronti a festeggiare il Natale, tutti insieme.

Il Natale che doveva essere di lutto si trasforma in un Natale di gioia con la consapevolezza di tutti, forse, che il tempo è quanto di più prezioso abbiamo e che esso merita di essere trascorso con le persone che amiamo e che ci amano.

Category

Add your comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.