Momenti di rispetto nello sport

85
https://www.youtube.com/watch?v=3dXl28y7BIA
Published on 16 Giugno 2019 by

Non siamo quasi più abituati al rispetto nello sport, non è vero?

Purtroppo anche quello che dovrebbe essere un momento di confronto, ma sempre nel rispetto dell’avversario, si è trasformato in un business fatto di milionari il cui unico scopo è vincere.

Certo, ci si allena e si lavora duro per vincere, non per partecipare, ma questo non dovrebbe mai farci perdere di vista il fatto che per qualcuno che vince c’è sempre qualcuno che perde e quel qualcuno che perde merita sempre, sempre, il nostro rispetto.

Lo sport, oggi, sembra diventato così poco etico che i rari momenti di rispetto, come quelli mostrati in questo video, ci appaiono come l’eccezione e non come la norma.

Lo sport ha sì una sorta di codice d’onore ma ormai è sempre più disprezzato o, quantomeno, messo in disparte, specie in quegli sport dove girano ingaggi milionari.

L’atletica, e in questo video ci si riferisce soprattutto a quella, regala ancora momenti di commozione e di altruismo, ne avevamo già visto uno parlando della maratoneta Gabriela Andersen-Schiess.

Certo, nessun atleta godrà apertamente del fatto che un avversario si è fatto male, almeno si spera, ma il fatto che un atleta si preoccupi per il concorrente e partecipi con compassione (con la stessa passione) al suo dramma ce lo fa apprezzare ancora di più, sia come uomo (o donna), sia come atleta.

La vita è una ruota che gira e la gloria è effimera.

I campioni che sono rimasti nel cuore degli appassionati non sono solo quelli che erano dotati di capacità atletiche straordinarie, ma anche e soprattutto quelli che abbinavano a queste capacità atletiche anche delle doti umane.

Nel momento in cui mostri rispetto per il tuo avversario, il tuo avversario ti rispetta.

Accade nello sport, accade nella vita: laddove l’istinto egoistico e la competizione annulla il rispetto per le altre persone, la società che ne deriva non potrà che essere sempre più individualista e disgregata.

Ben vengano, quindi, anche i momenti di rispetto nello sport che, per il larghissimo seguito che ha nella società, contribuisce nel bene (e talvolta anche nel male) a comunicare esempi positivi a cui ispirarsi, nello sport così come nella vita di tutti i giorni.

Category

Add your comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.